SPORT

Filippi: “Arrivare settimi cambia il mondo, a Francavilla la migliore formazione”

Filippi: “Arrivare settimi cambia il mondo, a Francavilla la migliore formazione”

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: SPORT

L’allenatore del Palermo, Giacomo Filippi, interviene in conferenza stampa per presentare l’ultima giornata di regular season. I rosa affrontano la Virtus Francavilla e devono vincere per sperare nel settimo posto.

 

ORE 12.01 – “Abbiamo preparato la sfida nel modo giusto. É una sfida ricca di insidie perché la Virtus Francavilla (oltre a essere una società importante) non avrà vincoli mentali: per noi invece sarà determinante, ma l’abbiamo preparata con la giusta attenzione. Solo con un atteggiamento da squadra si può portare a casa la partita”.

ORE 12.03 – “Infortunati? Io mi concentro su quelli a disposizione, che danno grandi garanzie, ovviamente gli infortunati stanno recuperando e per l’inizio dei playoff dovremmo averli quasi tutti a disposizione. Lucca non sarà convocato per questa partita. Campo sintetico? É certamente un campo particolare, ma noi ci siamo preparati al meglio anche su questo fronte. Le diffide? Domani giocherà la migliore formazione possibile”.

ORE 12.05 – “Foggia e Teramo? Sono squadre che hanno fatto un ottimo campionato, ma ora anche il Palermo ha acquisito una buona fisionomia. I ragazzi sono in progressione. Non mi sento però di fare i pronostici adesso, perché i vari risultati possono stravolgere il tabellone: noi dobbiamo pensare solo a vincere ed è chiaro che dobbiamo sperare che il Foggia non vinca”.

ORE 12.06 – Rauti? Io ero già contento prima di quanto stava facendo, può esprimersi al meglio puntando la porta. Si applica tanto ed è chiaro che il gol può dargli fiducia e autostima. Silipo? É un talento, non c’è dubbio. Ovviamente ci sono giocatori che maturano in tempi diversi. Anche da un giorno all’altro può scattare la molla. Andrea si allena bene e ha la mia stima: secondo me le ultime partite hanno richiesto altre soluzioni, ma da un momento all’altro può cambiare le carte in tavola”.

ORE 12.09 – “Sensazioni? L’aria in squadra è… frizzante e profumata: la squadra sta bene e ha un umore abbastanza alto, questo mi fa ben sperare per il futuro prossimo. Infortuni? Ne abbiamo avuto forse qualcuno di troppo (tra l’altro Martin stanotte ha avuto dissenteria e forse anche lui non sarà convocato), stiamo valutando di fare qualche innesto dalla Primavera in vista degli allenamenti. Ci sono tanti ragazzi di valore”.

ORE 12.12 – “Se pensiamo già ai playoff? Questo no: se gli infortunati non sono stati recuperati per questa partita è perché non hanno fatto in tempo, non perché pensiamo già ai playoff. Semplicemente, è stata fatta una programmazione e i tempi di recupero dicono che dovrebbero rientrare per il primo turno. Se le altre ci sottovalutano? Pazienza, magari è un bene: noi sappiamo quanto valiamo, sappiamo di essere una squadra tosta. Giocheremo ogni partita come se fosse l’ultima e poi tireremo le somme”.

ORE 12.15 – Odjer? Durante l’allenamento di due giorni fa ha avuto un piccolo fastidio all’adduttore: gli esami dicono che per fortuna non c’è nulla di grave, ma stiamo cercando di recuperarlo per giorno 9; abbiamo deciso per preservarlo per domenica per un fatto precauzionale. Foggia – Catania? Sarà una partita tosta, così come quella del Teramo e la nostra. Bisogna entrare in campo centrati, non sono prove generali in vista dei playoff: è una partita che conta moltissimo. Arrivare settimi anziché ottavi – e avere due risultati su tre al primo turno – cambia il mondo“.

LEGGI ANCHE

PALERMO, PER IL PROSSIMO ANNO POSSIBILE RITORNO ALLA MAGLIA BICOLORE

LE DICHIARAZIONI DI LUCCA

PALERMO, CON LUCCA HAI FATTO… “13”. MA DIETRO C’E’ IL VUOTO

L’articolo Filippi: “Arrivare settimi cambia il mondo, a Francavilla la migliore formazione” proviene da Stadionews24.

Webmaster

30 Aprile, 2021

No comments

Lascia un commento