Attenzione il prossimo 17 settembre tra Cefalù e Campofelice rischiate d restare folgorati

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: CRONACA

Attenzione a passare il prossimo 17 settembre tra Cefalù e Campofelice di Roccella in provincia di Palermo. Potreste restare folgorati.

Non dalla bellezza dei luoghi, ma da scariche di 3000 Volt. Lo ha comunicato Rete Ferroviaria Italiana attraverso alcuni avvisi molto espliciti dove campeggia “Tali contatti provocano la morte”.

Già perché domenica 17 settembre ci sarà l’attivazione delle condutture di contatto della nuova linea ferroviaria Palermo Messina, proprio nel tratto tra Campofelice di Roccella e Cefalù. “Per quel giorno – si legge nell’avviso – si dovrà evitare in modo assoluto qualsiasi contatto diretto o indiretto con i conduttori o gli isolatori delle suddette condutture e relative apparecchiature. Tali contatti provocano la morte”.

La nota prosegue con alcuni consigli logistici.

“Dovrà pertanto essere evitalo di toccare animali, vegetali, od oggetti che si trovino in contatto anche solo imperfetto o discontinuo con detti conduttori, isolatori o apparecchiature – prosegue l’avviso – Si raccomanda pure di astenersi dal toccare qualunque altro filo, anche telefonico, che per allungamento anormale o per rottura, potrebbe essere accidentalmente in contatto con le condutture elettriche. Si dovrà inoltre prestare particolare attenzione nel passare sotto i conduttori con carri o attrezzi quali scale, pertiche e simili. Detti attrezzi dovranno essere trasportati in posizione orizzontale; il carico dei carri non superare i 4 metri m altezza da terra, ivi comprese le persone eventualmente trasportate sul carro”.

Ci sono anche i consigli se qualcuno dovesse restare folgorato.

“In caso di infortunio, prima di praticare soccorso alla persona colpita da folgorazione si dovrà accertare che la stessa non sia ancora in contatto con conduttori ed apparecchiature. In tal caso occorrerà avere preventiva conferma dell’avvenuta tolta tensione su conduttori ed apparecchiature. Il provvedimento più efficace è contattare le opportune strutture di Pronto Soccorso o di Pubblica Sicurezza”.

Firmato il direttore territoriale produzione Carmelo Rogolino.

Noi vista la situazione di pericolo vi consigliamo per il prossimo 17 settembre di scegliere una meta diversa. In Sicilia ci sono tantissimi posti meravigliosi.

Lascia un commento