Stop dal Tar di Catania al ricorso della Lista dei territori, Micari: “Nuovi elementi nel ricorso presentato a Palermo, attendiamo fiduciosi”

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: CRONACA

‘Non è credibile la circostanza rappresentata dai ricorrenti e non sono dimostrate cause di forza maggiore o accidentali che giustifichino un breve slittamento dei termini…per questo il ricorso deve essere rigettato’.

E’ negativo il pronunciamento dal Tar di Catania su ricorso presentato dal delegato della Lista dei territori contro l’esclusione nel collegio di Messina per ritardo nella presentazione della documentazione allegata.

Un pronunciamento inatteso che, però, non scoraggia il candidato presidente della Regione Fabrizio Micari raggiunto dalla sentenza nella sua nuova segreteria di via Libertà a Palermo.

“Confidiamo nel ricorso presentato al Tar di Palermo – dice a BlogSicilia Fabrizio Micari – nel quale si riporta un elemento essenziale che non è stato inserito nel ricorso di Catania”.

Il riferimento è a un presunto “grave errore commesso dall’amministrazione che ha contribuito – secondo i ricorrenti – a creare il ritardo nella consegna della documentazione. Il delegato, infatti, si trovava già dentro la sede di consegna alle 15,29.

La battaglia, dunque, è aperta. E in ogni caso anche sul pronunciamento di Catania per il quale si sta valutando il ricorso immediato al Cga anche sulla interpretazione dei termini. Le ore 16, infatti, sarebbe un termine ordinatorio e non perentorio e pertanto la chiusura delle porte alle ore 16 è irregolare visto che le operazioni andavano svolte a porta aperte.

Si tratta del secondo pronunciamento di cui si ha notizia oggi. Questa mattina la Commissione elettorale, in altra vicenda, sei r pronunciata rigettando il ricorso ella lista Busalacchi che ricorre, adesso, al Tar

Lascia un commento