Regionali che abuserebbero della legge 104, replica a Musumeci: “Ecco i veri numeri”

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: CRONACA

“Il Sadirs e i Cobas, i sindacati autonomi più rappresentativi tra i lavoratori regionali, contano insieme circa 400 dirigenti sindacali in tutta la Sicilia corrispondenti ad altrettanti luoghi di lavoro e nominati nel rispetto dello Statuto dei lavoratori. Come si fa, includendo gli altri 4 sindacati del comparto, ad arrivare a 2.600? E perché sulla legge 104 sparare nel mucchio quando il numero dei permessi è evidentemente legato all’età media dei regionali che è di 57 anni?”.

Così i sindacati autonomi Sadirs e Cobas replicano alle dichiarazioni del presidente della Regione, Nello Musumeci, che ha parlato di 2.600 dirigenti sindacali che non possono essere trasferiti da un ufficio all’altro. I sindacati ribattono anche alle altre affermazioni del presidente della Regione che aveva denunciato dei presunti abusi all’utilizzo della 104, sostenendo che su 13.300 dipendenti regionali sono 2.350 a beneficiarne per assistere parenti infermi.

Se ci sono fatti delittuosi commessi da dipendenti infedeli – proseguono gli autonomi – li denunci subito e noi saremo al suo fianco, ma non cada più nella trappola di dichiarazioni gratuite senza elementi di riscontro. Ricordiamo che l’aumento della fruizione dei permessi 104 è anche legato all’aumento dell’età media dei dipendenti regionali, che è di 57 anni, a causa dal blocco trentennale di assunzioni”. I sindacati entrano nel dettaglio: “Al 31 dicembre 2016, secondo gli ultimi dati pubblicati sul sito della Regione, su 14.838 dipendenti in servizio ben 6.883 avevano più di 50 anni e addirittura quasi duemila erano prossimi ai 60 anni. E questi numeri sono certamente cresciuti in questi due anni visto che altri 5.300 dipendenti erano nella fascia a ridosso dei 50 anni”.

Quindi Sadirs e Cobas continuano: “Perché anziché inventarsi dichiarazioni stampa non si avvia un confronto serio sui carichi di lavoro che alla Regione sono una rarità e in gran parte fittizi? Come si fa a parlare di carenza di personale se non esiste una pianta organica basata sui fabbisogni di ciascun dipartimento? Perché non dice la verità sui trasferimenti effettuati in base a presunte carenze di personale? Tutti chiedono personale e nessun dirigente generale ne vuole cedere, altro che colpa di sindacalisti inamovibili. I dirigenti generali si prendano la responsabilità di dichiarare se hanno esuberi o carenza di personale. Ci auguriamo che queste infelici dichiarazioni siano soltanto un incidente di percorso e che il presidente avvii finalmente un confronto sindacale serio per attuare ciò in cui si è impegnato, a cominciare dai rinnovi contrattuali e dalla riqualificazione e riclassificazione del personale”.

L’articolo Regionali che abuserebbero della legge 104, replica a Musumeci: “Ecco i veri numeri” sembra essere il primo su BlogSicilia – Quotidiano di cronaca, politica e costume.

Lascia un commento