Mondiali, caso Guerrero: Francia, Australia e Danimarca scrivono alla FIFA

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: SPORT

peru-calcio

Grande episodio di sportività in vista dei mondiali. Hugo Lloris, Simonk Kjaer e Mile Jedinak, rispettivamente capitani di Francia, Danimarca ed Australia, hanno inviato una lettera alla FIFA chiedendo l’annullamento della squalifica a Paolo Guerrero, attaccante del Perù, che sfiderà proprio le sopracitate nazionali nel gruppo C dei mondiali.

WESY HAM, PELLEGRINI NUOVO MANAGER. MARESCA COME VICE

Il centravanti del Flamengo ha ricevuto una squalifica di 14 mesi per l’utilizzo di cocaina. Guerrero si è sempre difeso, dichiarandosi innocente. La sostanza sarebbe stata ingerita, a suo dire, inavvertitamente da una tazza di tè. La sanzione, inizialmente di sei mesi, fu poi allungata, non permettendo alla bandiera peruviana di partecipare a Russia 2018.

“Chiediamo alla FIFA di mostrare compassione – hanno scritto i capitani -. Crediamo sia estremamente ingiusto escludere Guerrero da quello che sarebbe l’apice della sua carriera”.

LEGGI ANCHE:

BUFFON: “MI SENTO UN PESO IN NAZIONALE”

DORTMUND, LUCIEN FAVRE SARà IL NUOVO TECNICO

L’articolo Mondiali, caso Guerrero: Francia, Australia e Danimarca scrivono alla FIFA proviene da Stadionews24.

Lascia un commento