Belgio, bambino protesta a favore di Nainggolan fuori dalla federazione

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: SPORT

Radja Nainggolan

Curioso caso in Belgio: davanti la sede della federcalcio stamattina si sono seduti un padre ed un bambino, abbracciati in segno di protesta. Il motivo? La mancata convocazione di Radja Nainggolan ai mondiali. Nelle foto si vedono, infatti, il piccolo tifoso ed il papà indossare una maglia della Roma del “ninja”. Segno, dunque, che l’esclusione dalla lista dei partecipanti a Russia 2018 non è piaciuta.

EMERY NUOVO ALLENATORE DELL’ARSENAL

Una protesta civile, silenziosa, ma forte. Un gesto probabilmente inedito che ha subito fatto il giro del web. Di certo, da quanto arriva dai media belgi, papà e figlio non sono gli unici scontenti. Alcuni tifosi dei “Diavoli Rossi” hanno deciso di far partire una petizione contro il c.t. Martinez.

Il tecnico nella conferenza stampa dove ha annunciato la lista dei convocati, ha difeso la sua scelta, dando una motivazione tattica: “Radja è un top player – dice Martinez – ma la squadra negli ultimi due anni si è abituata a giocare in un certo modo, con altri giocatori”. Nainggolan ha invece attribuito la sua esclusione a motivi extra calcistici.

IAQUINTA, RISCHIA SEI ANNI DI CARCERE

Il centrocampista della Roma dopo un’ottima stagione anche a livello europeo, con la semifinale di Champions raggiunta, si aspettava (essendo l’unico belga insieme a Mignolet, secondo portiere del Liverpool ad aver raggiunto questo traguardo stagionale) di essere convocato. La federazione, infatti, aveva presentato la campagna di avvicinamento ai mondiali sul proprio sito ufficiale, con la foto di Nainggolan.

NAPOLI, ANCELOTTI AD UN PASSO

L’articolo Belgio, bambino protesta a favore di Nainggolan fuori dalla federazione proviene da Stadionews24.

Lascia un commento