Cellino: “Clotet voleva farsi cacciare. Aglietti? Mi ha colpito…”

Pubblicato su RADIO ANTENNA BORGETTO in: SPORT

Massimo Cellino senza peli sulla lingua. Il presidente del Brescia, prossima avversaria del Palermo in Serie B, ha parlato al Giornale di Brescia dell’esonero di Clotet e delle motivazioni che l’hanno portato a scegliere l’esperto Aglietti per guidare le rondinelle in questo momento complicato della stagione.

“Questo esonero è stato forzato.  Alcuni fatti e atteggiamenti mi hanno spinto a prendere questa decisione – afferma il numero uno dei lombardi – . Io non avevo in mente di mandare via Clotet. Avevo mandato la squadra a lavorare al San Filippo per punizione, mi aspettavo una chiamata da Pep che arrabbiato prendesse posizione. Così facendo si sarebbe ripreso la squadra. E invece no. È stato quindi palese che volesse farsi cacciare“.

“Aglietti? Tra quelli che ho sentito e che si sono proposti è stato quello che mi ha colpito di più per entusiasmo e voglia di fare“, ha concluso Cellino.

LEGGI ANCHE

DI MARIANO, PALERMO E’ CASA MIA. BRUNORI HA IL GOL NEL DNA E CORINI…

SERIE B, QUANTI CAMBI IN PANCHINA: CON CLOTET SONO 15

 

L’articolo Cellino: “Clotet voleva farsi cacciare. Aglietti? Mi ha colpito…” proviene da Stadionews24.

Lascia un commento